SUW (Sportello Unico Welfare)

Lo sportello unico welfare, disposto dalla DGR n. 37/2013, nasce con l’obiettivo di strutturare e potenziare il sistema di welfare d’accesso rivolto a tutti i cittadini al fine di informare per mezzo di un luogo virtuale, di orientare istituendo un luogo fisico, di costruire un progetto individuale all’interno di un luogo fisico professionale.

ostituito il 18 febbraio 2014, ha visto 2 volontari UILDM partecipare a 11 incontri nel 2015. Abbiamo fatto parte del Tavolo di lavoro dell’Ambito territoriale 1 di Bergamo incontrando le associazioni partner del progetto e presentando la UILDM, collaborando alla formulazione della scheda multidimensionale di raccolta dei dati relativi al cittadino e ai bisogni, ma non abbiamo utilizzato lo strumento informatico messo a disposizione per via della specificità delle richieste che provengono alla nostra associazione riservandoci di valutare se continuare o meno nel 2016.

Le organizzazioni partners del progetto sono: Auser, Caritas diocesana bergamasca, Cgil, Cisl, Consiglio dei Sindaci, CSV, Patronato Acli, Regione Lombardia, Società di San Vincenzo Onlus, UILDM.

 

Per info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

5x1000

Nella prossima dichiarazione dei redditi indica il nostro codice fiscale: 80030200168. Questo gesto, che a te non costa nulla, per noi vale molto!
Scopri quanto abbiamo raccolto negli anni

  • Foto della Settimana

    • Foto della Settimana 2017-43

      Un congresso multietnico o un assaggio del Progetto Bibbia? Chiedetelo ai giovani della 5° liceo del Seminario, oppure, al curato di Monterosso...

  • News

    • Calendario di Ottobre

      Scopri gli appuntamenti del mese di Ottobre.

      Leggi il calendario

    • Padre e Figlio 2017

      Domenica 15 Ottobre si è tenuta a Pedrengo la 29a "Padre e Figlio a.m. Pietro Virgilio Pezzotta", gara ciclistica a cronometro a coppie aperta a tutti gli appassionati, tesserati e non.

      Leggi news

    • Nuovo pulmino: un dono prezioso!

      La Signora Antonietta ha lasciato disposizioni affinché, alla sua morte, fossero beneficiate alcune associazioni di volontariato.

      Leggi news